en   fr   de   ro   es   it
  
     Username:  Password:  

registerforgot password?

Sunday, 21 December 2014
Browse by artists Browse
LAST  Advertisements
LAST  Last Queries

 


Listen Gorati Venkanna - Palle Kanneeru Peduthundo


Lyrics

A Che Ora È La Fine Del Mondo (Ligabue)

Che or'è, scusa ma che or'è
Che non lo posso perdere l'ultimo spettacolo
Fine del Mondo in Mondovisione, diretta da San Pietro per l'occasione
La borsa sale, i maroni no, Ferri batte il record di autogol
Le liste del Giudizio Universale saranno trasmesse dai telegiornali
A reti unificate e poi sulla pagina 666
Prima però su Canale 9 ci sarà il terzo Festival del dolore
Con la finale dei casi umani meno meno umani che mai
I puttanieri ci diano dentro, che là di là niente ciccia, niente
Niente ma tu giri più leggero, bruciando le tue scorte di preservativi
Fiorin fiorello, l'amore è bello se ci sei tu
A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo, che rete è?
Destra, sinistra, su, giù, centro, fine del Mondo con palle in giramento
Che chi è fuori è fuori e chi è dentro è dentro, e fuori TV non sei niente
Ultimo appello per i merdaioli, finitevi la merce che di là non funziona
Altro girone, altro regalo, niente caramelle per i leccaculo
OK, il girone è giusto, OK!
A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo, che rete è? Che ora è? Che rete è? Che ora è?
A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo, che rete è?
Forse là di là mancherà qualcosa: casa, chiesa, tele e cosa?
Serial killers, serial politici, morti in diretta, i migliori casi clinici
Cazzi vostri in onda, OK!
A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo?
A che ora è la fine del Mondo, che rete è?

Zero She Flies (Al Stewart)

She's a mollusk,
a seamstress,
a princess,
a priestess,
a negress,
she knows her position

She's a swallow,
a willow,
a cello,
a pillow,
a bow
and also a physician

She takes your eyes
and mends your head
She draws the wine
and breaks the bread
She has no lies to tell you
and no truths to sell you
She's a girl,
she's almost a woman

And Zero she flies as the morning sighs
Spreads her wings like a seagull
From the mountain he watches her,
biding his time
But his eyes are the eyes of an eagle

He's a hawthorn,
a raven,
a scarecrow,
a haven
for moon-blessed thought and opinion
He will laugh like the fountains,
the bones of the mountains
lie deep in his forest religion

You will call his name when evening falls
And the ground sets hard and the night wind calls
You will feed him and heed him,
at times you will need him
Say you were almost his woman

And Zero she flies as the morning sighs
Spreads her wings like a seagull
From the mountain he watches her,
biding his time
But his eyes are the eyes of an eagle
In the shuddering mad red blood-let sunset
a tired man is leaving his cover
And the soft eyes of Zero
are cut by the sounds
of the vanishing feet of her lover

And the door slams shut
and the air grows tight
And her throat is gripped
by the hands of night
And all that is left
is the clock on the shelf
As it ticks one day into another

And Zero she sighs as the morning dies
With the broken wings of a seagull
From the mountain he watches her, sensing his time
But his eyes are the eyes of an eagle
At the pall of the day the man of the mountain
is nearing the end of his travel
And the fence is down
on the westland bounds
and a footfall pounds in the gravel

Comes a knock three times
and the air grows still
As he steps inside from the sudden chill
And the moment is caught in the net of the night
For the coming of dawn to unravel

And Zero she flies as the morning sighs
Spreads her wings like a seagull
From the mountain he's coming,
judging his time
And his eyes are the eyes of an eagle

Oh Zero she flies as the morning dies
Spreads her wings like a seagull
From her window he watches her,
a man in his time
But his eyes are the eyes of an eagle

Il Vagabondo Stanco (Modena City Ramblers)

Mi hanno preso e usato e deriso e triturato
Mi hanno messo in vetrina e fatto a pezzi
Mi hanno offeso e insultato e chiamato traditore
E rubato i sogni e le certezze
Mi hanno fatto arruolare e psicanalizzare
Mi hanno chiuso dentro a scatole di vetro
Mi hanno fatto aspettare e sorridere e comprare
E spedito con un calcio nel didietro
Ascoltami, madre
Perdonami, madre
Ho lottato, ho bestemmiato ed ho pianto
Ma in fondo non è niente
E' la vita
E' la vita soltanto
Ho ascoltato montagne di stupide opinioni
E miliardi di orribili canzoni
Le stesse promesse e le stesse parole
Nelle stesse piazze e manifestazioni
Mi hanno dato consigli e pacche sulle spalle
Interpellato per opere di bene
Mi hanno preso in disparte e tirato nel mezzo
E appiccicato bandiere sulla schiena
Ascoltami, madre
Perdonami, madre
Ho lottato, ho bestemmiato ed ho pianto
Ma in fondo non è niente
E' la vita
E' la vita soltanto
Ho perduto bandiere e posti di lavoro
Ho perduto caterve di occasioni
Ho perduto battaglie e compagni di viaggio
Oltre a qualche centinaio di elezioni
Ho troppe ferite e le mie gambe sono stanche
Ho le palle piene e i piedi fumanti
Ma c'è un gioco da fare e una ruota che riparte

Faccio Sul Serio (Fabri Fibra)

Rit:
faccio sul serio faccio sul serio sul serio sul serio faccio sul serio col rap io (x2)

Prendere la vita come viene riga
oppure prendere la vita come Fabri Fibra
se io mi fossi chiamato Fabrizio Tarducci
forse magari a quest’ora vestivo Gucci?
Ma l’euro è come il dollaro e sta merda non produce
anche se questi americani c’hanno salvato dal duce
io sto senza un lavoro in un appartamento al buio
perché per questo mese non c’ho un soldo per la luce
Potessi andare in tele spruzzerei due ragnatele
su ogni stronzo che rappa cantando al tempo delle mele
Potessi andare in radio punto a farti un tirocinio
sbudellando i testi idioti che fanno il Piotta e i Flaminio
mi sputo addosso sul dito medio io non connetto ho la testa in stato di assedio
Non merito un premio questo è il grilletto e lo premo
mi faccio un buco nel cranio ma prima alzo la mano
perché domandi chi non crede in questo rap italiano
c’è ancora chi si legge Aelle di un parente lontano
non mi sono mai fatto donne come la Pina
che di tre dischi che ha fatto non ricordo una rima
io faccio sul serio.

Ritornello

Faccio sul serio nove anni che scrivo ogni mio pensiero
nove anni sullo stesso stereo inietto un siero
Ogni rima che faccio porta allo sclero colpa del clero
nell’underground sprofondai in un buco nero
Non sembra vero potrebbe essere un impero
quando invece accendo un cero ogni notte che mi dispero
Resto in trans ho i rap che non a chance
le mie rime più belle le ho copiate dai miei fans
sono distrutto perché il mio rap spacca di brutto
io uccido la scena e vesto scuro in segno di lutto
Per cominciare mi hanno cacciato da ogni centro sociale
perché non esprimo idee politiche varie
Attuo come se fosse terapia mi da impulsi alla schiena con delle scosse
io non descrivo rappresaglie e sommosse
non è rap quello dei Novantanove Posse
mi rendono le palle grosse
Esploderanno come cazzo di bombe delle Brigate Rosse
e anche se fosse non sembra vero
È un bolero dinero zero con il rap io faccio troppo sul serio.

Ritornello.

1651 (Marduk)

Then it will be by the pale death with his cold hand,
Who with time will stroke your breasts at last;
The precious coral of your lips long past,
Your shoulder's snow, now warm,
Turned cold to sand.

Your eye's sweet lightning, the skills of your hand,
To him before whom all things fail, will fall
That hair that rivals gold, it's gleam will pall,
With days and years as any common band.

Your well-formed foot, your so enchanting ways,
Of not to dust, to nothing time decays,
Then none will bow down for your beauty's sake,
This and more than this will come to be;
Not even your bones the end of time will see,
Since time chose of nothing it to make.

Amici Un Cazzo (Space One)

Ok su myspace ti addo
ma amici un cazzo

va beh io la foto la faccio
ma amici un cazzo

se mandi il drink me lo tazzo
ma amici un cazzo

mi segui dal novantaquattro?
Amici un cazzo

space one:

toglimi il coltello dalla schiena, (sei una iena)
sorridi a me, ad ax a grido e a thema, (e' tutta scena)
poi parli alle spalle perche' senza palle
ti odio a pelle
da quanto sei molle
bello fai cader mascelle
(hai un problema?)
Attento che ti stendo come i panni sul terrazzo
del palazzo, nemici quali amici?! Amici un cazzo
chiuso nel tuo logorarti ( sforzati non riesci)
hai la testa chiusa nella morsa e io sono joe pesci
(zio) pronto con la mazza ci si vede in piazza
dove la mia testa sfasa
poi un altra cosa
per chi osa
(cosa?)
Tenetevi la mano che agli sbirri non la stringo
il falsetto lo fa mango
io il falsone me lo smembro

j-ax:

di amiconi nei miei anni ne ho visti una caterva
in coda per un free drink o per scroccarmi l'erba
pensavano ero babbo natale
con la barba
pensavano un nababbo totale
con la barca
poi ci ha pensato la vita
a sta gente fallita
zio
che incolpa la gente che invece e' riuscita
cioe' io
chi e' andato e' andato e spero a fanculo
cio' che e' stato e' stato
il passato lo rimpiange chi non ha futuro
non serve il leccaculo
a dire che spacco
se canto se rappo
sono cosi' avanti che ho gia' la play 4
col suono mai visto resisto e mi stacco
da voi che siete tutti amici
amici un cazzo

ok su myspace ti addo
ma amici un cazzo

va beh la foto la faccio
ma amici un cazzo

se mandi il drink me lo tazzo
ma amici un cazzo

mi segui dal novantaquattro?
Amici un cazzo

grido:

vieni pure a chiedere perche' non ti saluto?!
Lo sai tu meglio di me quindi e' inutile che discuto
nessuno ha chiesto il tuo aiuto
se passo resta seduto
ed impara un po' a stare muto
e' gia' tanto se non ti sputo!
Mo fai l'amico ma chi ti ha mai conosciuto?
Tipo questo e s.f. significa "sei fottuto"
mi fan la guerra del rap leggo sui titoli
poi se li becco al club ' sti qua chiedono i featuring
tu sputa merda hai una bella faccia di tolla
il tuo fiato al collo s'incolla appena rollo una jolla
"bella come butta?"
butta che fai la muffa
rimani a bocca asciutta
ce la fumiamo tutta

thema:

lo spingo alla tua fidanzata
da anni ormai
sai la tua tipa non e' appagata e gode con noi
io ho
10 anni di palchi tu di abbaiate al bar
e amici un cazzo qua oh ciccio qui si e' fatto storia
tu venderesti il tuo culo per un attimo di gloria
mi infami sin dai novanta mirando alla mia schiena
mo la tua tipa e' gia in tanga e vuol succhiarlo a thema
ho rasato aiuole piu' di grignani
tu fai sesso con le tue mani
badi
a perdere tempo a sparlare di me
nani fora di ball lo sai non ce ne'
fai quello di strada ma il papi ha i dane'
se ti incontro parcheggio le mani li
al tuo indirizzo
la mia amicizia lo sai non ha prezzo
ma quali amici qui amici un cazzo

ok su myspace ti addo
ma amici un cazzo

va beh la foto la faccio
ma amici un cazzo

se mandi il drink me lo tazzo
ma amici un cazzo

mi segui dal novantaquattro?
Amici un cazzo

Unicorn (Cromok)

Torn in time
Listen to my words for once
Do you fear
Fear for a broken spell of lust
Touched by a mortal sinner
Roar of massive illusion

For the pair
Search through your wildest dreams
Free to roam to the edge of the world
Lies between the eyes of darkness
And dark side of the sun

Hunt the beast
For the purpose of mankind
Can you hear pounds of marching footsteps by step
Harmless proud creature, dying
Facing near extinction

Miles into the deep
The lands get poorer
The legend says the speech, but
No one care or dare
Blame it on the pair

Beach of the serpent's spit
Drinks for the holy
How long can you stand the day
The sickness and the pain are chained
Like pouring of the rain

Wake up from your nightmare
Of death and and devastation
Hold your breath, for I fear
The oath has just begun, not end
Survival lies in my hands

Seek poison to heal your wound
Seek death to end your life
If you think that's a solution
Think again, my men and women
For God's rules are written

Spare my life
Don't leave me to die in sin
Forgive my soul
Innocence still live in me
I'll prove
Create a dream that will come true
You'll see

Pall my veins
Colour of my life is done, now
I'm ready to show them the chill
For once, I'll offer you my brains
To use with intelligence

Will I
Disguise as clouds in the sky
Bring misery to happiness
Unless the po**tion knows
They'll die one by one

Split the bread
Half a loaf for the world
Thanks to you, my children of hatred
The heritage will never die
The habitant of sacrifice

Cattivo Gusto (Articolo 31)

Radio Babbo, Radio Babbo Network.
Ciao a tutti da Lella Smolleri, benvenuti alla terza puntata di musica per crescere.
Musica per crescere è un contenitore di costume e nuove tendenze giovanili lo sapete bene ormai, gentilmente offerto a voi da Radio Babbo, con il patronato dell' associazione Brippi: Babbi, Recidivi, Pignoli, Paurosi Italiani.
Questa sera tratteremo il problema troppo spesso sottovalitato dei messaggi che tutti i giormi i ragazzi ricevono dalla"Robbaccia Rap" che infetta, Uhu, in misura sempre maggiore il panorama musicale del nostro bel paese. Ma attenzione, le forza per bloccare questa orda di barbari sono già all' opera. Pensate che alcuni di loro addirittura pretendono di esprimersi al di fuori di ogni canone, senza censure, persino al di fuori del "politicamente corretto", ma cominciamo subito parlando con uno degli interessati più in vista, forse il peggiore di loro, dovremmo avere in linea...
J-ax, e stasera come preserbativo uso il Domopak, Lella vieni qui che ti spezzo in due come un Kit-Kat, chi cazzo dice che bisogna fare tutta la sequenza, corteggiamento classico con 50 per la benza, 2 gambe per la cena più la mancia, 40 per la disco se la bimba danza 60 per la gancia. Metti un pò d' alcool in pancia, spendi mezzo palo senza sicurezza di mangiare la pietanza, accorciamo la distanza, la vita è breve quindi resta giù a 90 spalanca, finchè c' è sperma c' è speranza, m' arrappi come a Michael jackson una foto che ritrae nudi gli Hanson o una capra squartata Marilyn Manson. Io in realtà sono educato ho anche usato un barboncino bianco per pulirmi dopo che ti ho cagato nel prato Jad, dammi 4 note per queste signore e che le mia palle siano vuote entro un paio d' ore. Ragiono con il cazzo e ora ce l' duro e in futuro con un pò di merda scriverò sopra il tuo muro.
Cattivo storie emanate perchè MALATO E' il tempo che vivo, quindi descrivo, perchè sto tempo è anche mio ed io, prima del clap d' addio ne rido. (2 volte)
Credi, non è che c' ho un bastone dentro ai beghi, è l' effetto che mi fai quando mi preghi, di darti pizzicotti mentre tu ti sfreghi o che ti leghi al lampadario per i piedi, frustandoti dove ti siedi, tesoro, ti adoro da quando godi solo di culo, per questo ho ricamato sui miei genitali le tue iniziale usando ago e filo, mi son tatuato sul braccio il nome di tua sorella, e il tuo me lo sono marchiato a fuoco sulla cappella. Io sono così non sono mai alla moda ma riesco a essere IN alla Soda mischio col gin e cin-cin brindiamo alla topa, alle gare di rutto, al sesso di gruppo, quelle che fanno di tutto di tutto fino a che sei distrutto.
Ma ti sembra un buon esempio scusami da dare a chi ascolta, trovo offensivo questo tipo di turpiloquio, sia per il nostro pubblico che per la gente a casa, esigo immendiatamente un charimento. Ma per piacere un pò di decenza
Ma vai a fare in culo zoccola io ho...
Cattivo storie emanate perchè MALATO E' il tempo che vivo, qindi descrivo, perchè sto tempo è anche mio ed io, prima del clap d' addio ne rido. (2 volte)
Un momento, abbiamo una domanda dalla regia, niente popodimeno che Ipocrito corretti, colonna storica di Radio Babbo, ora nostro programmatore capo, nonchè presidente del comitato di censura brani che non hanno la rima Cuore-Amore. Ipocrito, ci sei?
Sì forte e chiaro buonasera Lella e un caldo abbraccio al nostro mansueto e dolcemente addomenticato pubblico, veniamo ora a quel, quel cretino che abbiamo in collegamento, senti DJ Ax...
J-Ax, michione!
Ah,sì va bene, J Ax la stessa cosa, ti sembra giusto l' atteggiamento che hai verso Radio Babbo, in fondo anche noi abbiamo il merito di avere diffuso la vostra musica, ai tempi, non so se ti ricordi Ax , ti ricordi?
Perchè, tu pensi di avermi comprato il giorno che mi hai passato, quando era il momento di andare oltre tu mi hai censurato, non è che sei un' infame, è che a te conviene, mentre il mondo va a puttane fai cantare che tutto va bene, io ho rischiato, tu sei così un cane che per te un albero di Natale è un cesso illuminato,quindi ti offendo, perchè tu sei una merda senza creatività e nel frattempo ti preparo uno scherzo che di fisso avrà...
Cattivo storie emanate perchè MALATO E' il tempo che vivo, quindi descrivo, perchè sto tempo è anche mio e io prima del clap d' addio de rido. (2 volte)
Ci scusiamo con il publico per questi miunti di maleducazione e arrogante presunzione, tra poco vi lascerò al nostro programma "non pensare, balla" e con la classifica dei brani più ballati dei nostri centri per lobotomie... ehm, scu, scusate, discoteche. Ma prima di cedere la linea, volevo aprire qui in diretta un pacco indirizzato a me da un ammiratore ignoto, ecco, sembra una sveglia, ha una forma ha una forma fallica, uhu, sembra che abbia un 31 all' altezza del glande, ma ci deve essere qualcosa che non va, i secondi scorrono al contrario, ma è una bomb... BBBBOOOOOOOOOMMMMMM!!!!!!!!!!!!!!!

Maria Maria (Articolo 31)

E' una canzone d'amore che sale dal cuore con ardore candore in stile cantautore
e caro ascoltatore la canto con calore struggente, un mix fra Masini e Cocciante
cosciente che serenate ne han già scritte tante, in tanti
con sentimenti e intenti differenti
con pianti, lamenti, accordi struggenti, ricordi
ne hanno scritta una per Francesca che non si trovava,
per Giulia che era brava, per Silvia che ignorava che Luca si bucava,
per Anna che sapeva fare l'amore,
per Gianna Gianna Gianna che aveva un coccodrillo ed un dottore,
a Marinella volata su una stella lassu', e che due palle ci aveva fatto Lisa dagli occhi blu.
Cosi' dopo signora Lia e passerotto non andare via, ecco la mia dedicata alla Maria.
Ricordo quando l' ho incontrata al parco 7 anni orsono
vestita in verde con quel suo profumo buono
stava con un mio amico che mi ha chiesto: me la tieni !
Devo andare all'aereoporto e lei non va d'accordo tanto con i cani.
Non ci son problemi, fidati di me che intanto che tu vai facciam due chiacchere e
anche se a quei tempi ero poco piu' di un bebe'
sono corso a casa mia con la Maria a farmi un the
RIT.
Con la Maria ho fatto il the e l'ho baciata , prima
l'ho conquistata con un tubo Perugina
dalla mattina a sera siamo stati insieme e stavo troppo bene, sebbene
m'era venuta una fame immane da pescecane, mi sono fatto 8 panini col salame
ed un tegame di pasta al pesto, del resto dopo mangiato Maria si bacia con piu' gusto.
Mi sono addormentato poi verso sera, mi sono svegliato e lei era finita
finita chissa' dove, volevo tornare al parco ma piove-va e gia' il mio cuore si struggeva
dopo da allora l'ho sempre cercata continuamente
ma purtroppo ha dei guai con la legge e' latitante
e certe sere che mi sento solo e stanco
come Caruso schiarisco la voce e intono un canto.
RIT.

Maria che fa Giovanna di secondo nome, l'ho incontrata l'altra estate presso la stazione,
e con lei mi sono fatto la stagione, e piu' che un cuore di panna era un cuore di cann...
ma gia' sapevo che sarebbe finita presto non la fanno passare in dogana
e per Maria restare e' un rischio, e' ricercata dai pulotti e dai caramba
ha pure dei casini con la guardia di finanza.
Ma comunque sia ho visto che qualche agente di polizia si fa le sue serate in compagnia di Maria e' una condanna della mia vita e' il dramma,
perche' non potrà essere io Maria Giovanna e una capanna.
mi e' rimasta solo una can-zon del mio core asson
le vacanze le faro' in Giamaica dalla mia Maria bella
aspetto e intanto voto Pannella e canto.
RIT.

Hypocrite (Beenie Man)

Intro:
Dem seh mi kind of two sided....
Wo nana woy, wo nana woy, wo nana woy...yeah
Wo nana woy, wo nana woy, wo nana woy....yeah

Chorus:
Yuh tink mi nuh know di pussy-hole dem nuh like mi
Si dem all a hype up but dat still nuh strike mi
But me a cut and guh through cause a love ina mi heart
Nuff a dem want fi spite mi
But true mi done know di p*ssy dem nuh like mi
Suh mi just a pall-off pon dem ina mi Nike
True mi know a we buy wi tings
Wi nuh listen ole' Fffffff...
Nuff a dem want fi spite mi

Verse 1:
See't yah now...
Nah watch no face, cause mi done try di case
Tell dem fi suck dem muma dem can't help mi
Dem nuh know a we run di place from machine pon di base
And man a done millionaire from we a twenty
Tell dem fi stop watch mi clothes and stop watch mi coil
Stop watch mi pose and mi rastaman style
Stop watch mi nose and stop watch mi file
And leggo with yuh hypocrite smile

Chorus

Verse 2:
Yes dem woulda want si mi tiefe and a wear so-so brief
Tell dem move and guh weh cause dem a evil
And dem a bad mind money from di few ganja leaf
Dem nuh stop call police dem a weavel
Tell dem fi stop watch wi clothes and stop watch wi coil
Stop watch mi pose and mi rastaman style
Stop watch mi nose and stop watch mi file
And leggo with yuh hypocrite smile


Video


Gorati Venkanna is a famous Telugu folk song writer and singer from Telangana region in India. This song is about a dream of a college youth. Written and sun...




Mp3, Music, Download, Lyrics, Concerts, Tickets, Live, Video, DVD, Free, Dicography, Mpeg, Buy, Song, Band, Artist, Album, Tracks, Collection, Archive, Events, Search, CD